Il casatiello, torta rustica napoletana

Il casatiello una torta rustica preparata per Pasqua

Casatiello

Il casatiello si prepara a pasqua, ed è molto facile trovarlo nei cestini di tutti quelli che vanno a fare pic nic a pasquetta. Fatto di pasta di pane, ma ricco di salumi e formaggi, la sua origine risale circa al ’600.

Ingredienti

Casatiello
Alcuni ingredienti base.
  • 1 kg di farina;
  • 1 panetto e mezzo di lievito di birra;
  • 15 gr di sale;
  • 2 cucchiaini rasi di zucchero per facilitare la lievitazione;
  • 500 gr di acqua;
  • 250 gr di salame;
  • 250 gr di pancetta tesa (un solo pezzo che taglierete a dadini);
  • 250 gr di provolone auricchio;
  • 150 gr di pecorino romano (a dadini) + 100 gr grattugiato;
  • 250 gr di strutto (peso complessivo compreso quello che serve da spalmare all’interno della teglia)
  • pepe a piacere;
  • Un recipiente da 32 cm. (uno di quelli per fare le ciambelle con il buco al centro, abbastanza alto)

Preparazione

Innanzitutto bisogna mescolare la farina, il lievito (sciolto in acqua tiepida), il sale, lo zucchero fino a formare un panetto e dopo aver formato un taglio sopra a forma di croce, lo lascerete lievitare in un contenitore per circa due ore.

Casatiello

una volta lievitato e dopo aver raddoppiato il suo volume

bisogna mescolarlo a tutti gli altri ingredienti.

Durante la lievitazione tagliate a dadini il salame, la pancetta, il provolone, e il pecorino romano.

Lasciando da parte un quarto circa di strutto che spalmerete, dopo, all’interno del ruoto (dal napoletano, il recipiente per fare la ciambella, e che servirà per non far attaccare il casatiello al recipiente) mischiate all’impasto il rimanente strutto insieme a tutti gli altri ingredienti tagliati a dadini e compreso il pecorino grattugiato.

Formate con l’impasto un salsicciotto abbastanza lungo da poter riempire la circonferenza della teglia, che a questo punto dovrà essere rivestita di strutto, e lasciate lievitare ancora per almeno altre quattro ore.

Per avere una buona lietivazione, vi consiglio di mettere la teglia in forno con la sola luce accesa.

Trascorso il tempo necessario e una volta che il casatiello sarà raddoppiato di volume

infornare in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 75 minuti, il casatiello dovrà raggiungere un colore brunastro.

Se non siete convinti della cottura, potete rigirarlo in un piatto grande per controllare la cottura alla base, ma questo dopo i 70 minuti non fatelo nel bel mezzo della cottura.

 

Precedente Trofie di pasta fresca con salmone e asparagi Successivo Tisana digestiva allo zenzero